DE  |  FR  |  IT

Formati video: riepilogo

Un formato contenitore è un formato di file che può contenere vari file in formati diversi, di solito insieme a un set di metadati. In generale, i formati contenitore audio/video contengono file di flusso audio e video che sono collegati tra loro per creare un film riproducibile nel suo complesso. I flussi audio e video sono incorporati in una certa forma codificata; il termine codec è diventato comune per questo (da coder/decoder). I formati di contenitore più comuni supportano diversi flussi di dati codificati. Alcuni formati video definiscono sia formati contenitore che codec, ad esempio la famiglia MPEG (MPEG-4, MPEG-2), mentre altri cosiddetti formati video (MKV, AVI, Quicktime, ecc.) sono formati contenitore puri.
Utilizzando programmi appropriati, i flussi audio e video possono essere convertiti da un formato contenitore a un altro senza modificare i dati audio e video effettivi.
La conoscenza della codifica dei flussi audio e video incorporati è l'informazione chiave per l'archiviazione digitale. Se questa informazione non è già nota, può e deve essere determinata utilizzando programmi adeguati.

  

Formati dei contenitori analizzati (in francese)

  • MKV
  • MP4
  • AVI
  • MJP2 (non è più adatto come formato di pellicola per l'archiviazione a lungo termine)

   

Formati di contenitori che non vengono analizzati

  • RM / RV: Real Media (formato contenitore proprietario e obsoleto)
  • MOV: QuickTime (formato contenitore proprietario e obsoleto di Apple, molto diffuso fino a pochi anni fa e quindi ancora presente in diversi archivi come formato principale - soprattutto per i video non compressi, ad esempio nel settore artistico; tali file MOV non compressi possono essere semplicemente convertiti in un altro contenitore come MKV o MP4)
  • OGG: Ogg Vorbis (non molto usato come contenitore video; analizzato come formato audio).

 

Il diagramma seguente mostra lo sviluppo e la pubblicazione delle specifiche di una selezione di vari formati di contenitori. Il primo anno sulla linea temporale segna la prima apparizione del formato, il secondo anno segna l'anno di rilascio dell'ultima versione del formato:
Image
Illustrazione 1: Sviluppo del contenitore 

  

Compressione 

La questione della compressione dei dati per questa categoria di formati è particolarmente importante per i seguenti motivi:

  1. I file video richiedono molta memoria 
  2. Il tasso di riduzione dei dati che si può ottenere con la compressione è estremamente elevato 

La compressione con perdita (ad esempio, i vari standard MPEG) comporta una perdita di informazioni durante ogni transcodifica, come avviene durante la migrazione di formato, a causa della decompressione e della successiva ricompressione, che può manifestarsi in errori visibili (i cosiddetti artefatti). Per un'ulteriore elaborazione, di solito è necessaria anche la transcodifica in un formato di post-produzione, e le informazioni perse con la compressione non sono più disponibili. Per questo motivo, per l'archiviazione a lungo termine è generalmente richiesto l'uso di algoritmi di compressione senza perdita o l'omissione della compressione.

In questo caso, nel settore video si utilizzano i termini formato master di archivio o formato di archiviazione.

D'altra parte, nel mondo dell'archiviazione abbiamo familiarità con la gestione delle informazioni. La chiamiamo valutazione quando ci asteniamo dall'archiviare documenti per motivi archivistici; allo stesso modo, possiamo anche astenerci dal trasmettere una qualità che va oltre lo scopo della trasmissione in un atto di valutazione mirata, cioè scegliere un formato lossy, ben sapendo che questo significa che le informazioni sono irrimediabilmente perse. Si veda la presentazione del CECO alla 23a Conferenza annuale del gruppo di lavoro "Archiviazione di documenti da sistemi digitali (Adsd)" nel 2019 a Praga Valutazione qualitativa in relazione al contenuto informativo, all'uso e alle metriche di costo (in tedesco).

Nel settore video, in questo caso si utilizzano i termini formato di distribuzione, formato di diffusione o formato di trasmissione.

     

Raccomandazione

Quando si archiviano dati video generati digitalmente (born digital), i dati originariamente generati dovrebbero essere utilizzati per i codec audio e video, laddove possibile - evitando la migrazione nell'area dei codec. Il contenitore video appropriato deve essere selezionato in base al codec.
Se un file video è già compresso, deve rimanere tale. È importante valutare se il volume dei dati video da archiviare consente di memorizzarli in forma non compressa o compressa senza perdite (formato master dell'archivio). La decisione a favore della compressione (formato di distribuzione) è una decisione valutativa dal punto di vista archivistico: in molti casi, alcuni aspetti (qualità, utilizzo futuro, ecc.) devono essere sacrificati con la compressione. Nel caso di un trasferimento senza compressione, occorre tenere conto delle competenze dell'archivio, del finanziamento a lungo termine e delle opzioni di archiviazione (eventualmente in outsourcing).
Altri criteri si applicano quando si sceglie il formato per la digitalizzazione di video o film analogici. Si raccomanda un formato master d'archivio non compresso o compresso senza perdite, in particolare nel caso di digitalizzazione per salvare l'originale.

Image

Illustrazione 2: Ciclo di vita del video: fasi inattive.

   
Formato master dell'archivio (compresso senza perdite)
MKV

  • Codec video : FFV1
  • Codec audio : FLAC


Formato di distribuzione (compresso con perdita)
MKV

  • Codec video : HEVC, AVC, AV1
  • Codec audio : AAC, MP3


MP4

  • Codec video : HEVC, AVC
  • Codec audio : AAC, MP3

     

Codec video e audio

Nella versione 7.0 del Cfa, l'area video precedente è stata completamente ricreata. Poiché si raccomanda di utilizzare i codec video e audio il più possibile invariati, sono stati prima descritti e valutati i vari formati di contenitore. Quali codec sono consentiti e consigliati in quale contenitore, e se possono essere visualizzati nel contenitore o in uno superiore.
La maggior parte dei codec audio è descritta nella sezione Formati audio.
I codec video saranno descritti in una versione successiva del Cfa.
Il grafico seguente mostra i codec video più importanti con le loro proprietà. Il carico di brevetti è stato stimato al meglio delle nostre conoscenze e convinzioni.


Image
Illustrazione 3: Codec video importanti 

   

Catalogo dei formati dei file d'archivio versione 7.0, giugno 2024